Ortodonzia Padova: la visita ortodontica

Il primo passo per la salute orale

La visita ortodontica consiste in una valutazione dettagliata della salute dei denti, delle gengive e dell’osso mascellare. Con la visita ortodontica, Studio Tognetti effettua un esame accurato dell’occlusione dei denti del paziente, per individuare possibili malocclusioni o disallineamenti dentali. Il nostro team valuta con cura la posizione dei denti, la presenza di spazi interdentali, la forma delle arcate, approfondendo, se necessario, con radiografie e fotografie specifiche per un’analisi ancora più precisa.

Prima visita ortodontica

Un sorriso bello e sano

La prima visita ortodontica è utile per individuare eventuali problemi ortodontici e migliorare l’estetica del sorriso, ma anche per prevenire carie, infezioni e problemi di funzionalità del cavo orale. Si tratta quindi di un servizio fondamentale per la diagnosi precoce di disfunzioni ortodontiche e per individuare la soluzione più adatta alle esigenze del paziente. Il trattamento ortodontico può essere suddiviso in tre fasi temporali distintive.

Fase pre-adolescenziale: la terapia ortodontica intercettiva

In questa fase i pazienti hanno la dentizione decidua (denti da latte) e il complesso maxillo-facciale è ancora in via di definizione. La terapia ortodontica intercettiva mira a correggere gli squilibri strutturali per favorire la crescita armonica delle arcate. In questa fase vengono anche corrette abitudini come succhiare il pollice o il ciuccio, mangiarsi le unghie, la deglutizione atipica o la respirazione orale, e i problemi di coordinamento delle arcate come i morsi incrociati, il morso aperto anteriore o il morso profondo.

Terapia ortodontica in fase adolescenziale

Durante l’adolescenza, con la presenza della dentatura definitiva e lo sviluppo scheletrico completo, la terapia ortodontica punta a ottenere un equilibrio funzionale adeguato e una buona estetica del sorriso. La salute orale e una corretta occlusione devono essere considerate in relazione alle caratteristiche individuali del paziente. 

Nei casi di disarmonie significative a livello dentale o scheletrico potrebbe essere necessario ricorrere a trattamenti ortodontici estrattivi o chirurgici.

Trattamento ortodontico nel paziente adulto

Nei pazienti adulti, il trattamento ortodontico mira a ripristinare un sorriso esteticamente gradevole e un’occlusione equilibrata e stabile. La perdita di denti a causa di estrazioni o di malattia parodontale può causare lo spostamento dei denti e alterare i rapporti di occlusione, rendendo necessario un intervento ortodontico correttivo. In caso di squilibri scheletrici significativi negli adulti potrebbe essere richiesto un trattamento ortodontico associato a un intervento chirurgico o microchirurgico.

Visita ortodontica: come si svolge?

Un appuntamento importante

Durante la visita ortodontica, l’ortodontista, ossia lo specialista in ortodonzia, individuerà eventuali anomalie nello sviluppo della bocca e dei denti effettuando un’analisi completa dell’apparato masticatorio e controllandone la funzionalità anche dal punto di vista della respirazione e della deglutizione. L’ortodonzista verificherà inoltre la posizione dei denti e la salute generale della bocca, comprese le articolazioni della mandibola. In questo modo potrà definire un quadro clinico completo che permetterà di impostare un trattamento ortodontico personalizzato. In particolare potrà consigliare:

Visita ortodontica

Domande frequenti

Che cos’è l’ortodonzia?

L’ortodonzia è una branca dell’odontoiatria che punta a risolvere problemi strutturali legati ai denti e alle mascelle, correggere l’allineamento e migliorare l’armonia del sorriso in caso di dentature affollate o mal posizionate.

Quando fare la prima visita ortodontica?

È consigliabile fare la prima visita ortodontica dopo il compimento del terzo anno di età, e comunque entro i quattro o cinque anni, per poter beneficiare di una valutazione precoce.

È possibile eseguire il trattamento ortodontico in età adulta?

In età adulta, il paziente potrà eseguire il trattamento ortodontico optando eventualmente per l’ortodonzia invisibile: le mascherine, rimovibili in occasioni particolari, sono trasparenti e molto più discrete di un apparecchio tradizionale, risultando in casi selezionati ugualmente efficaci.

Quali esami comporta una visita ortodontica?

La visita ortodontica potrà richiedere l’esecuzione di alcuni esami specifici, come l’ortopanoramica per analizzare la situazione dei denti e delle ossa mascellari, e la cefalometria, ossia la valutazione della struttura ossea facciale nel suo complesso.

Ortodonzia Padova

Contattaci

Cerchi un professionista qualificato che si occupi di ortodonzia a Padova? Contattaci per una prima visita ortodontica.